La Death Valley: il deserto della California

Death Valley Dante's View

Chi non ha mai sognato un viaggio in California? La terra dalle mille sfaccettature e dalle infinite opportunità in cui poter guidare un fuoristrada lungo autostrade deserte, ammirare l’oceano lungo la costa, contemplare splendidi paesaggi dall’alto di immensi grattacieli e visitare parchi dai paesaggi naturali splendidi.

La California effettivamente, è piena di cose da vedere e da fare. Per organizzare al meglio il proprio tour si potrebbe pensare di consultare uno dei tanti siti o blog di viaggi e vacanze in cui trovare idee originali e consigli utili su città, popoli, culture e località imperdibili.

I grandi parchi della California, ad esempio, sono luoghi da visitare almeno una volta nella vita. Il più famoso tra questi è sicuramente la Death Valley, o Valle della Morte. Il nome tetro ed inquietante fa pensare ad un luogo macabro, privo di natura in cui si lotta per la sopravvivenza.

Anche se la Death Valley è una delle valli più torride degli Stati Uniti d’America è uno dei luoghi naturali più belli al mondo. Presenta un carattere morfologico molto particolare, con montagne rocciose che creano una sorta di muro che non permettono la circolazione delle correnti fresche provenienti dall’oceano. Il clima infatti è molto secco e le temperature, durante i mesi estivi, raggiungono i 50°, quasi ai limiti della sopravvivenza. Nel 1913 ad esempio si registrò una temperatura record di 57°.

Bad water è il punto più basso di tutto il Nord America, a 86 metri al di sotto del livello del mare ed è circondato dai Panamint Range che arrivano a raggiungere l’altezza di 3300 metri. A soli 100 kilometri da questo punto si trova la Mount Whitney, il punto più alto del Nord America, posto a 4418 metri. Lo spettacolo naturale che ne viene fuori è indescrivibile!

Una volta c’era il mare…… poi se ne è andato……

Una volta in questo luogo c’era un mare caldo e poco profondo ma con il passare degli anni l’acqua marina ha iniziato a retrocedere verso Ovest mentre i movimenti della crosta terrestre e la grande attività vulcanica hanno donato a questo luogo la sua splendida conformazione attuale. E’ qui infatti che la natura esplode in tutta la sua bellezza: grandi distese salate che brillano al sole, laghi prosciugati, rocce colorate dalle sfumature impressionanti, dune di sabbia, miniere abbandonate, canyon scavati nella roccia e meravigliosi crateri vulcanici non più attivi.

Un punto molto particolare della Death Valley è la Dante’s View, una sorta di terrazza panoramica posta a 1669 metri di altezza che regala un panorama mozzafiato su gran parte della Valle. Da qui si ammira la famosa Devil’s Golf Course, una grande distesa di roccia che vista dall’alto sembra una costa di mare spumeggiante e che in realtà non è altro che un solido banco di sale. Una vista meravigliosa: si potrebbe rimanere ore a contemplare questo splendido paesaggio naturale.

A dispetto del nome, insomma, la Valle della Morte è il parco californiano che forse più degli altri riesce a regalare emozioni a dir poco indimenticabili.

Sara Louis – www.viaggiarefacile.com
“amo viaggiare ed andare alla scoperta di nuove culture
e spesso mi capita di scrivere articoli su posti e luoghi in cui sono stata per
condividere le mie esperienze con il mondo. “